Non-HDL cholesterol predicts coronary heart disease in primary prevention: findings from an Italian a 40-69 year-old cohort in general practice

Submitted: February 25, 2016
Accepted: February 25, 2016
Published: June 30, 2004
Abstract Views: 611
PDF: 402
Publisher's note
All claims expressed in this article are solely those of the authors and do not necessarily represent those of their affiliated organizations, or those of the publisher, the editors and the reviewers. Any product that may be evaluated in this article or claim that may be made by its manufacturer is not guaranteed or endorsed by the publisher.

Authors

Scopo. La frazione lipoproteica denominata “colesterolo non-HDL†viene raccomandata come un indice di rischio coronarico (RC) associata alla dislipidemia combinata ed è stata trovata un utile fattore predittivo del rischio coronarico nei pazienti diabetici. Abbiamo studiato l’associazione tra i fattori di RC noti, incluso la colesterolo non-HDL ed una “condizione di RC elevatoâ€, cioè un “RC a 5-anni >15%†in medicina generale. Metodi. Abbiamo studiato 4085 individui di età 40-69 anni, 489 diabetici e 3596 non-diabetici, appartenenti ad una coorte opportunistica. Sono state utilizzate le statistiche descrittive, e la regressione logistica multivariata aggiustata per età e sesso per i confronti tra i 2 gruppi. Risultati. Circa il 12% dei participanti era diabetico. I confronti aggiustati per età e sesso hanno mostrato che tutte le variabili erano significativamente peggiori nei diabetici rispetto ai non-diabetici (eccetto fumo, colesterolo totale e rapporto colesterolo totale/HDL). I diabetici avevano un “RC medio a 5-anni†più alto dei non-diabetici (18.8±11.9% vs 7.5±6.9%, P15%†(55.4% vs 11.1%, P<0.01). Nei diabetici, le variabili associate ad una “condizione di RC elevato†sono: fumo, pressione arteriosa sistolica (PAS) e colesterolemia non-HDL; nei non-diabetici: fumo, PAS, colesterolemia non-HDL e HDL (inversamente). Conclusioni. Il colesterolo non-HDL – oltre a fumo e PAS – è un forte predittore di una “condizione di RC elevato†sia negli individui diabetici che non-diabetici.

Dimensions

Altmetric

PlumX Metrics

Downloads

Download data is not yet available.

Citations

How to Cite

Ciardullo, Anna V., Luigi Azzolini, Massimo Bevini, Tiziano Cadioli, Paolo Malavasi, Alberto Morellini, Monica M. Daghio, Patrizia Guidetti, Manuela Lorenzetti, and Carlo Carapezzi. 2004. “Non-HDL Cholesterol Predicts Coronary Heart Disease in Primary Prevention: Findings from an Italian a 40-69 Year-Old Cohort in General Practice”. Monaldi Archives for Chest Disease 62 (2). https://doi.org/10.4081/monaldi.2004.672.